Logo

N. 21 - Marzo 2022

 
 
Primavera: due sezioni arricchiscono il sito...

Il sito si è ampliato con due nuove sezioni:

  • nel Glossario un nuovo spazio è stato dato alla simbologia con quasi 200 nuovi termini;
  • è stata inaugurata la sezione Agiografia, in cui vengono inserite sintetiche schede relative ai santi titolari delle chiese presenti nel sito e ai santi rappresentati nelle chiese stesse, con una sezione specificatamente dedicata agli attributi dei santi per facilitarne il riconoscimento.

Come sempre per invogliare a visitare e fotografare questo mese viaggiamo nelle province di Asti, Novara e Torino con proposte di visita che spaziano dall'architettura alla pittura.

Buona lettura!

Marco Actis Grosso  
 

Chiesa

Foto chiesa del mese

 

Il focus di questo numero è sulla Pieve di Santa Maria a Chiusano d'Asti in provincia di Asti.

La scopriamo grazie alle fotografie di Marco Actis Grosso.

La Cappella si trova in pietoso stato di abbandono e rischia di crollare da una momento all'altro.

Ci auguriamo si intervenga presto per salvare questa bella cappella romanica.

Sorta nel '300, più volte rimaneggiata, presenta ancora buona parte dell'aspetto originario.

Presenta un'abside romanica con una decorazione di archetti pensili e muratura in cotto a vista; la facciata è stata intonacata nell'800.
La curiosità dell'abside è che, a causa di rialzamenti del terreno, gli archetti pensili con i loro peducci in cotto sono ad altezza occhio.
Molto raramente capita di poterli vedere così da vicino.

L'interno. ristrutturato nel '600-'700, è completamente in rovina.
Nel catino absidale affresco, molto deteriorato, del 1693…
 

 

Itinerario

Cartina itinerario del mese

 

Monferrato 2

L'itinerario prende il via dalla panoramicissima chiesa della Madonna della neve sulle colline di Villafranca d'Asti e prosegue con la chiesa cimiteriale di San Martino a Montafia dove l'abside ci offre un repertorio completo del romanico astigiano.

Sempre a Montafia possiamo ammirare la bella facciata a capanna della chiesa cimiteriale di San Giorgio.

Poche le tracce romaniche della chiesa cimiteriale di Capriglio.

Difficili da raggiungere, ma affascinanti, sono i ruderi della chiesa di San Michele a Passerano Marmorito, da cui si prosegue per andare a visitare la pieve di Sant'Andrea a Cerreto d'Asti.

La tappa successiva è costituita dai suggestivi ruderi della chiesa di San Martino di Castelvero a Piovà Massaia.

L'itinerario si conclude con la chiesa di San Martino a Cunico che ci offre un ampio sguardo sul Monferrato.  

 

Novità sul sito

Foto Chiesa Novità del mese

 

La novità di questo numero è la Chiesa di San Michele a Massino Visconti in provincia di Novara.

La scopriamo grazie alle fotografie di Giulio Pedrana.

Nell'abside affreschi attribuiti al novarese Giovanni de Campo (seconda metà del '400).

Sulla sinistra, la teoria degli Apostoli e più in alto i profeti; al centro, la figura del Cristo Pantocratore tra San Michele Arcangelo e una Madonna del latte in trono; a destra Santa Agata, la Trinità e il martirio di San Lorenzo.

Della costruzione originaria rimane oggi solo il campanile romanico datato agli anni tra il 1025 e il 1050, a pianta quadrata e a sei ripiani.

Sulle sue pareti si aprono monofore e bifore di varia grandezza e il lato a Sud presenta un tipico capitello a stampella decorato con testa umana in bassorilievo.

Il campanile si presenta pendente forse a causa di una frana del 1585.
 

 

Biblioteca

Copertine Libro del mese

 

Bestiari Medievali
A cura di Luigina Morini
Einaudi - Pagg. 644 - € 85,00

Sintesi delle conoscenze scientifico-naturalistiche del loro tempo e insieme manuali di dottrina cristiana, i bestiari discendono, in configurazioni via via piu ampie, dal Phisiologus greco, il celebre repertorio (composto probabilmente ad Alessandria d’Egitto nel II secolo d. C.), corredato di interpretazioni allegoriche o morali, delle proprietà e dei comportamenti, immaginari o reali, di una quarantina di animali favolosi, esotici o comuni.

Si manifesta in questi testi la concezione cristiana del mondo come «foresta di simboli», in cui le realtà visibili sono prima di tutto riflesso di quelle invisibili, metafore della verità rivelata.

Dell’affascinante, folta ed eterogenea letteratura dei bestiari, come della sua evoluzione e fortuna, le opere raccolte nel volume rappresentano le tessere fondamentali: la piú influente traduzione latina del Physiologus, la cristallizzazione dei dati tradizionali nei primi volgarizzamenti francesi, il passaggio dal bestiario «divino» a quello amoroso nell'originale applicazione erotica attuata da Richart de Fornival, e infine la produzione italiana, contraddistinta da una notevole varietà contenutistica e formale, che talvolta sconfina (Mare amoroso, Acerba) nella dissoluzione del «genere» e nel semplice riuso dei materiali «fisiologici», inesauribile repertorio di immagini e di emblemi per la letteratura e per l’arte.

Un testo utilissimo per interpretare la simbologia presente nelle "nostre" chiesette romaniche…

 

Gallerie Fotografiche

Foto Galleria Fotografica

 

La galleria di questo mese è dedicata alla Chiesa di Santa Fede a Cavagnolo in provincia di Torino.

La scopriamo grazie alle foto di Giulio Pedrana.

Fondata, secondo alcuni, nella seconda metà del 1100 da monaci benedettini dell'abbazia di Sainte Foy de Conques in Alvernia, fu posta nel 1477 sotto la giurisdizione del vescovo di Casale, eretta priorato nella metà del '500, fu restaurata dall'ultimo priore dell'abbazia, Paolo Coardi, che finanziò la ricostruzione di numerosi edifici del complesso; nel 1728 passò alla curia di Asti, nel 1885 divenne stalla e fu recuperata al culto tra il 1881 e il 1895 dai padri Maristi.

La facciata, in arenaria e mattoni, di esecuzione non omogenea (la parte alta è frutto di ricostruzione) ha un ricchissimo portale opera di maestri locali a forte sguancio.

L'interno, a tre navate scandite da pilastri cruciformi, è di piccole dimensioni; delle tre absidi si è conservata solo la centrale.

Le mezze colonne hanno capitelli scolpiti, uno diverso dall'altro, …
 

 

La parola del mese: Damier

Foto Galleria Fotografica

 

La parola di questo mese è Damier.

Decorazione delle cornici, delle ghiere di archetti pensili e dei paramenti murari raffigurante un motivo a scacchiera in cui i quadrati scuri sono ottenuti sfruttando l'ombra creata con l'asportazione di materiale, oppure con una tarsia. Nel primo caso…

Come simbologia rappresenta la psicomachia - Eterna lotta tra bene e male, …
 

 

Inviaci Foto e Notizie

Inviaci Foto e Notizie

 

Diventa protagonista!

Inviaci foto e notizie.

Hai foto, notizie, filmati, testi o tesi sulle chiese romaniche, gotiche e rinascimentali del Piemonte?

Inviacele, le pubblicheremo, citando la fonte, sul Sito e su questa news.

Non dimenticare di mandare insieme anche l'autorizzazione a pubblicare.

Invia a chieseromaniche@fondazione-isper.eu
 

 

chieseromaniche@fondazione-isper.eu

Logo ISPER
INFORMATIVA PRIVACY    Freccia Bianca    UNSUBSCRIBE    Freccia Bianca
© 2022 Chieseromaniche.it