… ed ecco il significato di …

PENNACCHIO

supfice di raccordo, in piano, tra due archi contigui. Spazio triangolare concavo agli angoli di una base quadrata, o poligonale, sormontata da una cupola con la funzione di sostenerla, permettendo di passare dalla pianta quadra a quella circolare. È il triangolo sferico ricavato dalla semisfera costruita sul cerchio circoscritto, all'altezza dei vertici superiori dello spazio cubico; è limitato da archi impostati sugli stessi vertici e dal cerchio inscritto all'altezza delle chiavi degli archi. I pennacchi realizzano così una base circolare su cui può insistere (direttamente o su un tamburo) una cupola: cupola su pennacchi. Se la semisfera costruita sul cerchio circonscritto continua fino alla sua sommità costituisce una cupola a vela.

Il Progetto Chiese Romaniche e Gotiche del Piemonte
il sito chieseromaniche.it
sono patrocinati e sostenuti dalla Fondazione ISPER "Carlo Actis Grosso"

Logo Fondazione ISPER