… ed ecco LIBERATA…

Storia

Nativa di Como o di Piacenza, sorella di Santa Faustina, era di origini nobili.
Rifiutò come Faustina il matrimonio e si rifugio con lei nel monastero benedettino di Como dove furono accolte dal vescovo Sant'Agrippino.
Un'altra leggenda narra di una Liberata vissuta nel II secolo figlia del governatore dell'attuale Portogallo.
La madre di Liberata aveva dato alla luce nove gemelle che la levatrice avrebbe dovuto uccidere.
Ma la levatrice che era cristiana non le uccise e le battezzo.
Liberata, una delle 9 gemelle, fu costretta dal padre a sposarsi.
Liberata e tutte le sorelle vennero martirizzate sotto Adriano.

Attributi e Iconografia

Gemelli, giglio

Calendario

18 Gennaio Liberata da Como; 11 gennaio Liberata Martire.

A Protezione

contro i pensieri tristi.

Fonti

I Santi in Piemonte tra Arte e Leggenda - A. Ferrari - Blu Edizioni
http://www.santiebeati.ithttp://www.santiebeati.it

Immagine

Sant'Ambrogio di Torino Sacra di San Michele

Immagine

Macello Santa Maria della Stella

Il Progetto Chiese Romaniche e Gotiche del Piemonte
il sito chieseromaniche.it
sono patrocinati e sostenuti dalla Fondazione ISPER "Carlo Actis Grosso"

Logo Fondazione ISPER