… ed ecco CECILIA…

Storia

Vissuta nel II secolo, era una nobile romana appartenente alla famiglia dei Caecili, fu martirizzata sotto Papa Urbano I (222-230).
Sposa del pagano Valeriano lo convinse a convertirsi e a serbare con lei la verginità.
Valeriano convertì il fratello Tiburzio e furono entrambe decapitati e seppelliti nella catacomba di Pretestato.
Cecilia fu martirizzata condannandola a morire in un bagno di vapore o di olio bollente e poi, come in molti casi, le fu tagliata la testa.
Sepolta nella catacomba di San Callisto, il suo corpo fu portato da papa Pasquale (817-824) nella chiesa a lei intitolata a Trastevere.
Nel 1599 il suo corpo fu ritrovato intatto.

Attributi e Iconografia

Strumenti musicali (organo portativo, cetra, liuto, clavicordo, arpa), giglio, capelli lunghi e fluenti, palma.

Calendario

22 novembre.

A Protezione

Musicisti, cantanti.

Fonti

I Santi in Piemonte tra Arte e Leggenda - A. Ferrari - Blu Edizioni


Immagine

Santa Maria della Spina - Revello

Il Progetto Chiese Romaniche e Gotiche del Piemonte
il sito chieseromaniche.it
sono patrocinati e sostenuti dalla Fondazione ISPER "Carlo Actis Grosso"