… ed ecco GIOVANNI VINCENZO…

Storia

Nacque a Besate in provincia di Milano intorno al 955,divenne arcivescovo di Ravenna per 15 anni, dal 83 al 998, col nome di Giovanni X.
Nel 998 decise di ritirarsi in eremitaggio in una grotta sopra a Caprie (TO) sul monte Caprasio a seguito di un evento tragico e miracoloso (morte e resurrezione di un bambino).
La leggenda dice che aveva deciso di costruire una cappella sul monte Caprasio, ma di notte gli angeli spostavano il materiale sul monte Pirchiriano dove verrà poi fondata la Sacra di San Michele. Secondo la tradizione è morto a Cella nel 1000, il 12 gennaio o 21 novembre,. Il mulo che trasportava le sue spoglie alla Sacra si blocco a Sant'Ambrogio e non ci fu modo di farlo proseguire. Questo fatto fu interpretato come segno del volere divino e le sue spoglie furono conservata nella parrocchiale di Sant'Ambrogio di Torino

Calendario

12 gennaio o 21 novembre

Fonti

Come riconoscere i Santi e i Patroni nell’arte e nelle immagini popolari - F. e G. Lanzi - Jaca Book
Le vie Francigene dai due valichi a Torino - R. Carnisio - Susalibri

Il Progetto Chiese Romaniche e Gotiche del Piemonte
il sito chieseromaniche.it
sono patrocinati e sostenuti dalla Fondazione ISPER "Carlo Actis Grosso"