… ed ecco NICOLA DI MYRA O DI BARI O NICOLAO o NICOLA MAGNO O NICOLÒ o NICCOLÒ…

Storia

Vissuto circa tra il 270 e il 343, era originario di Patara in Licia (attuale Turchia).
Fu vescovo di Myra, nell'attuale Turchia.
Molte le leggende su di lui, tra cui quella di aver salvato le tre sorelle dalla prostituzione come voluto dal padre.
Esiste una confusione con un altro Nicola , detti il Sionita, che visse più tardi e morì nel 564.

Attributi e Iconografia

Ancora, nave, libro, mitra, pastorale, tre sfere d'oro, tre pani e tre pietre, tre bambini cheescono da una botte, con un prigioniero ai piedi.
Come vescovo con abiti diversi (pianeta e pallio, piviale, ecc.).

Calendario

6 dicembre e 9 maggio.

A Protezione

Marinai, naviganti e scaricatori, confraternite, avvocati, profumieri, prigionieri e bambini

Fonti

I Santi. Dagli apostoli al primo medioevo - P. Manns - Jaca Book
I Santi in Piemonte tra Arte e Leggenda - A. Ferrari - Blu Edizioni

Il Progetto Chiese Romaniche e Gotiche del Piemonte
il sito chieseromaniche.it
sono patrocinati e sostenuti dalla Fondazione ISPER "Carlo Actis Grosso"

Logo Fondazione ISPER