… ed ecco GOTTARDO…

Storia

Figlio di un vassallo del capitolo di S. Maurizio, Gottardo nasce nel 960 a Reichersdorf (Ritenbach) presso Niederaltaich nella diocesi di Passavia.
Dopo diversi viaggi in Paesi lontani, tra cui l'Italia, studia nella scuola del duomo di Passavia, dove ha come insegnante il famoso maestro Liutfrido.
Quando il duca Enrico II di Baviera decide di trasformare il capitolo in un monastero benedettino Gottardo diventa monaco.
Risale poi al 993 l'ordinazione sacerdotale, dopo la quale diventa priore e rettore della scuola monastica e più tardi introduce una scuola di scrittura e pittura.
Nel 996 viene eletto abate facendosi fautore dell'ideale di Cluny.
Nel 1022 viene nominato vescovo di Hildesheim.
Si distingue per la sua cura pastorale, per l'attenzione nei confronti del clero e per le sue conferenze bibliche.
In 15 anni consacra più di 30 chiese.
Dopo una breve malattia muore il 5 maggio 1038.


Attributi e Iconografia

Bastonme Pastorale

A Protezione

Delle partorienti.
Contro i calcoli, i fulmini, la grandine e la gotta.

Fonti

Encoclopedia dei Santi

Immagine

Camino - San Gottardo

Il Progetto Chiese Romaniche e Gotiche del Piemonte
il sito chieseromaniche.it
sono patrocinati e sostenuti dalla Fondazione ISPER "Carlo Actis Grosso"

Logo Fondazione ISPER