Vale la gita - Merita una deviazione - Interessante - Segnalata

ORATORIO di SAN ROCCO - GAGLIANICO (BI)


LOGISTICA

  Come arrivare: sull'antica strada per Sandigliano.

Icona Google Earth Percorso GPS (File KMZ Goolge Hearth): Gaglianico_San_Rocco.kmz

Icona Segnaposto Google Earth Segnaposto Earth: Gaglianico-San-Rocco.kmz

  Nord: 45.533499:   Est: 8.078005

  Itinerario 'La serra Biellese' - 11ª visita

  Altre Chiese nei Dintorni


DESCRIZIONE

  Da vedere: pittura;

  Periodo prevalente: 15º secolo.

  Notizie generali: la struttura attuale è dovuta a rifacimenti settecenteschi che hanno conservato l'abside affrescata.

  Interno: nel catino absidale affreschi di ignoto degli inizi del '500 rappresentanti la Madonna Addolorata con il Cristo sulle ginocchia. Di altra mano, probabilmente della scuola del De Bosis (notizie 1497-1528), gli affreschi delle pareti: Vergine con il Bambino al centro, San Sebastiano, San Rocco e San Paolo Apostolo sulla destra, Sant'Ambrogio e San Pietro sulla sinistra. Il committente, Bernardino Cridis di Masserano, cappellano del marchese, è ritratto in ginocchio con abito nero nell'atto di offrire un cesto di frutta.

GAGLIANICO - ORATORIO DI SAN ROCCO-Facciata GAGLIANICO - ORATORIO DI SAN ROCCO-Abside GAGLIANICO - ORATORIO DI SAN ROCCO-Affreschi
GAGLIANICO - ORATORIO DI  SAN ROCCO-Facciata
Facciata
GAGLIANICO - ORATORIO DI  SAN ROCCO-Abside
Abside
GAGLIANICO - ORATORIO DI  SAN ROCCO-Affreschi
Affreschi
Diventa Autore anche tu! Hai foto di questa chiesa? Inviacele!
Inviaci Altre Foto

APPROFONDIMENTI


  Sitografia:

•  https://www.comune.gaglianico.bi.it/it/page/oratorio-di-san-rocco  - Verificato il 05/12/2020

  Descritta:

Copertina  a pagina 3243 di 'Il Piemonte paese per paese' Ed. Bonechi.

  Referenze fotografiche:

• Facciata  - Giulio Pedrana - 2020

• Abside  - Giulio Pedrana - 2020

• Affreschi  - Giulio Pedrana - 2020

  Aggiornamento del 05/12/2020

908

Il Progetto Chiese Romaniche e Gotiche del Piemonte
il sito chieseromaniche.it
sono patrocinati e sostenuti dalla Fondazione ISPER "Carlo Actis Grosso"