ABBAZIA O PARROCCHIALE DI SAN PIETRO IN VINCOLI - VILLAR SAN COSTANZO

LOGISTICA

Icona Come arrivare: poco prima di entrare nel paese, sulla destra, prospettante su un piazzale alberato.

Icona Itinerario Itinerario 6.1 Cuneo '' - 2ª visita Manina Link

Icona Dintorni Altre Chiese nei Dintorni Manina Link

DESCRIZIONE

Icona Da vedere Da vedere: architettura; pittura; scultura; campanile; cripta;

Icona periodo Periodo prevalente: 11º secolo.

Icona Notizie generali: eretta nal 1722-24 da Francesco Gallo sui muri perimetrali della chiesa romanica appartenente ad un monastero benedettino ora distrutto. All'interno, sulla parete sinistra, è murata la pietra su cui, secondo la tradizione sarebbe stato decapitato San Costanzo.

Icona Interno: dalla sacrestia si passa alla cappella dell'abate Giorgio di Costanzia affrescata nel 1469 da Pietro da Saluzzo, come si legge in una scritta frammentaria emersa dopi i restauri effettuati nell'ultimo decennio del 1900; fino ad allora era stata attribuita a un cosiddetto "maestro del Villar". Vi sono affrescate storie della vita e del martisio di San Giorgio tratte dalla "Leggenda Aurea" di Jacopo da Varagine; nella volta a crociera i quattro Evangelisti; di particolare effetto scenico le raffigurazioni del supplizio della ruota e della resurrezione degli antichi. Al centro della cappella il sarcofago di Giorgio Costanzia con l'immagine a rilievo del defunto.

Icona Campanile: romanico gotico a tre ordino del 1294.

Icona Cripta: vi si scende dall'abside; risale all'XI secolo e si presenta a tre profonde navate con colonnine che reggono le volte a crociera.

Foto

APPROFONDIMENTI

Icona descrizione Descritta:

Copertina  a pagina 327 della 'Guida Rossa del Piemonte' del TCI Edizione 1976;

Copertina  a pagina 7342 di 'Il Piemonte paese per paese' Ed. Bonechi.

Icona Aggiornamento del non rilevata sul campo, censita in base alla bibliografia.

588