SANTUARIO di SAN MAGNO - CASTELMAGNO (CN)


LOGISTICA

  Come arrivare: da Castelmagno proseguendo per 6 Km nell'alta testata della valle dopo le frazioni Chiotti e Chiappi.

  Itinerario 'Val Grana' - 12ª visita

  Altre Chiese nei Dintorni


DESCRIZIONE

  Da vedere: pittura;

  Periodo prevalente: 15º secolo.

  Notizie generali: eretto sul luogo ove avrebbe subito il martirio San Magno; il nucleo primitivo del '400 ebbe nel 1514 un'aggiunta anteriore affrescata. Il tutto fu inglobato nel 1710 in una vasta chiesa circondata nel 1865-73 da un porticato sotto il quale nella parte posteriore una rozza epigrafe pare ricordi Marte, protettore degli armenti come San Magno.

  Interno: la cappella Allemandi, dietro il coro, contiene affreschi del XV secolo attribuiti a Pietro da Saluzzo noto come maestro del Villar. Un'altra cappella detta cappella vecchia fu integralmente affrescata da Giovanni Botoneri di Cherasco nel 1514; gli affreschi occupano 17 scomparti e raccontano la vita, morte e risurrezione di Cristo oltre a figure di Santi (San Magno al centro con San Maurizio, San Costanzo, San Ponzio, San Chiaffredo, San Dalmazzo e San Pancrazio), i sette martiri tebei.

Foto

APPROFONDIMENTI

  Descritta:

Copertina  a pagina 325 della 'Guida Rossa del Piemonte' del TCI Edizione 1976;

Copertina  a pagina 2171 di 'Il Piemonte paese per paese' Ed. Bonechi.

  Aggiornamento del non rilevata sul campo, censita in base alla bibliografia.

584

Il Progetto Chiese Romaniche e Gotiche del Piemonte
il sito chieseromaniche.it
sono patrocinati e sostenuti dalla Fondazione ISPER "Carlo Actis Grosso"