PIEVE di SANTA MARIA DI NAULA - SERRAVALLE SESIA Frazione PIANE SESIA (VC)


LOGISTICA

Icona Frazione PIANE SESIA

Icona Come arrivare: lungo la statale 229, sulla riva occidentale del Sesia.

Icona Itinerario Itinerario 4.1 Vercelli 'Media val Sesia' - 1ª visita Manina Link

Icona Dintorni Altre Chiese nei Dintorni Manina Link


DESCRIZIONE

Icona Da vedere Da vedere: architettura;

Icona periodo Periodo prevalente: 11º secolo.

Icona Notizie generali: pieve romanica, costruita verso il mille su una precedente cappella alto medioevale di cui rimane una parte di muro in ciottoli a spina di pesce, poi chiesa cimiteriale, ha subito rimaneggiamenti in epoca barocca.

Icona Esterno: si presenta a tre navate con quelle laterali più basse e coperta da un tetto a capanna con spioventi che vanno a poggiare su pilastrini in mattoni che salgono dalle pareti laterali. In facciata, nella parte alta, si apre, al centro, una bifora con a sinistra una monofora tamponata, collocata in posizione inusuale, così come le tracce di un arco che si trovano sulla fronte della navatella destra. Sul fianco destro una cornice di archetti pensili a gruppi di tre poggianti su lesene che scendono fino a terra; restano tracce di due porte e di due monofore tamponate molto alte e strette. Anche il fianco sinistro ha un fregio di archetti e la muratura in ciottoli appare più ordinata, con tratti a lisca di pesce. Le tre absidi, alterate da lastre tombali e dall'apertura di una finestra quadrata, presentano quelle minori innestate su quella centrale e divise in due specchiature da una lesena, ciascuna specchiatura è aperta da una monofora strombata e ha in alto un fregio di tre archetti pensili. Quella centrale ha tre specchiature e conserva solo la monofora di destra.

Icona Interno: a tre navate e quattro campate con volte a crociera dalle nervature sporgenti nelle parti inferiori. I sostegni rettangolari con quattro lesene addossate ai lati e l'arco che si imposta su un architrava poggiante su due lesene all'altezza della porta del fianco destro fanno pansare a una originaria copertura a capriate con l'aggiunta successiva delle volte. Conserva affreschi del '400 e '500 tra cui una Madonna in trono che allatta il Bambino.

Foto

APPROFONDIMENTI

Icona descrizione Descritta:

Copertina  a pagina 576 della 'Guida Rossa del Piemonte' del TCI Edizione 1976;

Copertina  a pagina 7062 di 'Il Piemonte paese per paese' Ed. Bonechi.

Icona Aggiornamento del non rilevata sul campo, censita in base alla bibliografia.

569