Vale la gita - Merita una deviazione - Interessante - Segnalata

CHIESA di SAN GIACOMO IN CARPENETO - CARAVINO (TO)


LOGISTICA

  Come arrivare: per prendere la vecchia e nascosta strada che saliva direttamente al castello di Masino, risalente al X secolo e poi residenza dei Valperga di Masino, bisogna fare i 2 tornanti e poi prendere il sentiero nascosto sulla destra (800 m dall'incrocio): superati i primi arbusti ci si immette sulla strada sterrata originaria disboscata di recente (il cui ingresso da sotto è stato chiuso). Una serie di curve in salita ci porta a costeggiare l'isolata chiesetta di S. Giacomo di Carpaneto

Icona Google Earth Percorso GPS (File KMZ Goolge Hearth): Caravino_SanGiacomoCarpaneto.kmz

Icona Segnaposto Google Earth Segnaposto Earth: Caravino-SanGiacomoCarpaneto.kmz

  Nord: 45.396979:   Est: 7.945130

  Itinerario 'Canavese' - 13ª visita

  Altre Chiese nei Dintorni


DESCRIZIONE

  Da vedere: pittura; campanile;

  Notizie generali: La chiesetta in mezzo ai boschi, nel regno del carpine, a circa mille metri da Caravino, quasi al confine con il territorio di Vestignè, domina l'antica via Ivrea-Villareggia e la sottostante pianura verso la Dora.

  Interno: La chiesa possiede l'affresco più importante di Caravino. Si tratta di uno degli ultimi lavori eseguiti da Giacomino da Ivrea nel 1465. Il dipinto (cm 140x145) rappresenta San Giacomo nell'atto di presentare l'Henriello alla Madonna seduta su un trono, con il bambino in braccio.

Foto

APPROFONDIMENTI


  Sitografia:

•  http://www.comune.caravino.to.it/turismo-cultura-e-sport/beni-culturali-e-ambientali/155-chiesa-di-san-giacomo-in-carpeneto  - Verificato il 16/06/2018

•  https://comune.caravino.to.it/storia-e-cultura/1616-chiesa-di-san-giacomo-in-carpeneto  - Verificato il 10/06/2021

•  http://archeocarta.org/caravino-to-cappella-san-giacomo-carpaneto/  - Verificato il 10/06/2021

  Descritta:

.

  Aggiornamento del non rilevata sul campo, censita in base alla bibliografia.

1470

Il Progetto Chiese Romaniche e Gotiche del Piemonte
il sito chieseromaniche.it
sono patrocinati e sostenuti dalla Fondazione ISPER "Carlo Actis Grosso"