RESTI DELL ABBAZIA O PIEVE DI SAN PIETRO DI CELLE - TROFARELLO Frazione CELLE

LOGISTICA

Icona FRAZIONE Frazione CELLE

Icona Come arrivare: proveniendo da Cambiano per la S.S. 29 arrivati all'ingresso di Trofarello si percorre via Torino sino a piazzatta San Giuseppe dove, al semaforo, si volge a destra per viale della Resistenza. Un cartello giallo indica Santuario Madonna di Celle". Da viale della Resistenza, sempre in presenza di più o meno chiari cartelli indicatori, si volta a sinistra per via Piave, quindi, ivece di voltare a destra per via Madonna di Celle, si volta a sinistra per strada Revigliasco. Dopo circa 500 metri si vede in lontananza, sulla sinistra, sulla dorsale dall'altro lato della valle, l'abside dell'abbazia, inglobata in una cascina. Per arrivare all'ingresso della cascina proseguire per strada Revigliasco sino a svoltare a sinistra quasi a 180 gradi per via Roccacatene. Di qui dopo circa 500 metri si vede sulla sinistra una grande villa, sul cui retro è l'abside.

Icona Itinerario Itinerario 12.1 Torino 'Carmagnola Chierese e Moncalieri' - 18ª visita Manina Link

Icona Dintorni Altre Chiese nei Dintorni Manina Link

Icona Note logistiche: per l'osservazione da strada Revigliasco è consigliabile l'uso di un binocolo. La visita da vicino all'abside è molto difficile in quanto inglobata in una proprietà privata.

DESCRIZIONE

Icona Da vedere Da vedere: architettura;

    Icona periodo Chiesa "Orientata"

Icona Notizie generali: attualmente incorporata in parte in una villa e in parte in una cascina, era a tre navate in stile romanico-lombardo. Venne fondata dai benedettini e divenne poi cistercense, decadde quando il contado di Celle fu smembrato e abbandonato dagli abitanti a favore di Trofarello.

Icona Esterno: resti dell'abside maggiore e di parte di quella sinistra. La maggiore presenta tratti di muratura in cotto a lisca di pesce con colonnine cilindriche in arenaria e tondi in terracotta. Si notano monofore tamponate e in alto una splendida galleria di arcatelle cieche. Sul fianco dell'abside archetti pensili in arenaria poggianti su mensole scolpite ma molto rovinate; su di esse si leggono ancora un motivo a stella e tracce di una figura antropomorfa. L'abside minore superstite è molto alterata.

Foto

APPROFONDIMENTI

Icona descrizione Descritta:

Copertina  a pagina 192 della 'Guida Rossa Di Torino' del TCI Edizione 1976;

Copertina  a pagina 7202 di 'Il Piemonte paese per paese' Ed. Bonechi.

Icona Aggiornamento del 31/03/1996

1353