PARROCCHIALE di SAN MASSIMO - ISASCA (CN)


DESCRIZIONE

  Da vedere: architettura; pittura;

  Periodo prevalente: 16º secolo.

  Notizie generali: già ricordata nel 1386 come dipendente dalla pieve di Falicetto.

  Esterno: portale di marmo bianco proveniente dalle locali cave, con capitelli rappresentanti volti umani.

  Interno: nell'abside volte a crociera con capitelli in pietra verde e affreschi raffiguranti l'annunciazione con i simboli degli Evangelisti, datati 1545. Fonte battesimale di forma ottagonale del 1450 attribuito alla scuola degli Zabreri (Costanzo, Maurizio, Stefano) attivi in quel periodo..

Foto

APPROFONDIMENTI

  Descritta:

Copertina  a pagina 4045 di 'Il Piemonte paese per paese' Ed. Bonechi.

  Aggiornamento del non rilevata sul campo, censita in base alla bibliografia.

953

Il Progetto Chiese Romaniche e Gotiche del Piemonte
il sito chieseromaniche.it
sono patrocinati e sostenuti dalla Fondazione ISPER "Carlo Actis Grosso"