COLLEGIATA dei SANTI GERVASIO E PROTASIO - DOMODOSSOLA (VB)


DESCRIZIONE

  Da vedere: architettura; pittura;

  Periodo prevalente: 15º secolo.

  Notizie generali: nota sin dal 840, abbattuta durante il dominio visconteo per far spazio all'ampliamento del castello fu ricostruita tra il 1450 e il 1470 conservando il portale romanico dell'antico edificio ed aggiungendo verso il 1650 l'elegante protiro. Pericolante fu ristrutturata nel 1793 e completata con la facciata del 1954. Nell'interno neoclassico tela di Tanzio da Varallo (1575-1635) rappresentante San Carlo che comunica gli appestati.

  Esterno: ai lati del protiro sono gli affreschi di San Vitale e Santa Valeria con i gemelli San Gervasio e San Protasio attribuiti a Fermo Stella (notizie dal 1519-morto dopo il 1562).

  Interno: nella parete della prima campata sinistra è murato un altorilievo del XII-XII secolo raffigurante storie della vita di Carlomagno ispirate alla chanson de Roland.

Foto

APPROFONDIMENTI

  Descritta:

Copertina  a pagina 629 della 'Guida Rossa del Piemonte' del TCI Edizione 1976;

Copertina  a pagina 3128 di 'Il Piemonte paese per paese' Ed. Bonechi.

  Aggiornamento del non rilevata sul campo, censita in base alla bibliografia.

500

Il Progetto Chiese Romaniche e Gotiche del Piemonte
il sito chieseromaniche.it
sono patrocinati e sostenuti dalla Fondazione ISPER "Carlo Actis Grosso"