PARROCCHIALE dei SANTI GERVASIO E PROTASIO - BAVENO (VB)


LOGISTICA

  Come arrivare: dal lungolago per via Monte Grappa si sala alla piazza della Chiesa.

  Itinerario 'Stresa e Lago Maggiore' - 9ª visita

  Altre Chiese nei Dintorni


DESCRIZIONE

  Da vedere: architettura; pittura; campanile;

  Periodo prevalente: 12º secolo.

  Notizie generali: del XII secolo, consacrata dal vescovo Amidano il 25 luglio 1345, fu modificata soprattutto nei secoli XVII e XVIII (in particolare nel 1607 e 1717). Davanti al portale fu costruito nel 1841 un portichetto distrutto nel 1935. L'interno era originariamente a una sola, grande, navata che è stata poi alterata aggiungendo cappelle, contrafforti, copertura a volte, abside e sagrestia. All'interno, nell'ultima cappella destra della navata, due piccole tavole attribuite a Defendente Ferrari (1497-1531) rappresentanti la Natività e la Circoncisione.

  Esterno: nella facciata, modificata, e nei fianchi si conservano tratti della primitiva struttura romanica. La facciata, con andamento a capanna, è formata da pietre squadrate su cui si innestano archetti pensili e rampanti; vi si apre un portale ad archivolto con capitelli scolpiti a motivi vegetali e presenta un affresco romanico rappresentante San Cristoforo, molto deperito e vi è murata una lapide romana con dedica all'imperatore Tito Claudio. Sono presenti anche bifore murate, sostituite successivamente dalla finestra centrale, e una piccola finestra a quadrifoglio. Anche sul fianco sono presenti resti della chiesa romanica.

  Interno: sui pilastri dell'arco santo affreschi trecenteschi e romanici, in alto crocifisso ligneo del XV secolo.

  Campanile: su sei ripiani, dell'XI secolo della chiesa primitiva.

Foto

APPROFONDIMENTI

  Descritta:

Copertina  a pagina 661 della 'Guida Rossa del Piemonte' del TCI Edizione 1976;

Copertina  a pagina 1170 di 'Il Piemonte paese per paese' Ed. Bonechi.

  Aggiornamento del non rilevata sul campo, censita in base alla bibliografia.

483

Il Progetto Chiese Romaniche e Gotiche del Piemonte
il sito chieseromaniche.it
sono patrocinati e sostenuti dalla Fondazione ISPER "Carlo Actis Grosso"